Terlaner 2021 – Alto Adige Terlano Doc – Terlan

17,50

60% Pinot Bianco, 30% Chardonnay, 10% Sauvignon Blanc

Uvaggio storico, ottenuto da una miscela delle tre varietà più tradizionali coltivate a Terlano, ossia Pinot bianco, Chardonnay e Sauvignon. Prodotto fin da quando fu fondata la cantina, è un vino strutturato. Il Pinot bianco, la varietà presente in percentuale maggiore, gli dona freschezza e una buona acidità. Lo Chardonnay gli conferisce morbidezza e calore. Il Sauvignon Blanc aggiunge all’uvaggio le sue raffinate caratteristiche aromatiche.

La Terlaner Cuvée si distingue soprattutto per il bouquet di mela verde e pesca bianca, ma anche per una raffinata sfumatura di melissa e menta. Anche al palato si avverte nettamente l’aroma di pesca, che conferisce a questo vino molta vivacità. Il profilo organolettico, assai articolato, scaturisce da un gioco tra freschezza e gusto minerale, impreziosito da un retrogusto assai prolungato.

Annata: 2021

Grado: 13.5%
Produttore: Kellerei Terlan
Formato: 0,75 lt

12 disponibili



Condividi
Descrizione

Terlaner 2021 – Alto Adige Terlano Doc – Terlan

Fondata nel 1893, la Cantina di Terlano è una delle cooperative di produttori più all’avanguardia di tutto l’Alto Adige. I suoi 143 soci attuali coltivano 190 ettari di vigneti, pari a una produzione annua totale di 1,5 milioni di bottiglie. Da anni la cantina ha imboccato con impegno e perseveranza la strada della qualità, che è valsa fama e riconoscimenti sul mercato vinicolo italiano e internazionale.
Una particolarità di Terlano è la microparcellizzazione dei vigneti, che agevola la loro gestione più accurata e mirata. Il fatto che molti vigneti si trovino su terreni impervi richiede più lavoro manuale, ma dà alla Cantina molti più margini per ottenere da ogni vigna tutto il suo potenziale di qualità.
L’obiettivo è mantenere sane e vitali quante più viti antiche possibile, in modo che ciascun vigneto possa dare il meglio di sé nei vini ottenuti.
Rinunciare all’uso degli erbicidi, e coltivare il terreno in base alle esigenze di ciascun vigneto, sono due presupposti essenziali per una viticoltura in sintonia con la natura.

C’è poi un filo conduttore che accompagna la storia e permea la filosofia della Cantina di Terlano. Ossia il valore attribuito al tempo, alla lentezza. Questo ruolo essenziale del tempo non riguarda solo l’estrema longevità dei vini bianchi di questa zona. Ma anche il fatto che sui ripidi pendii che sovrastano Terlano il vino si produce già da millenni. E che ad accudire e curare quelle viti sono da molte generazioni le stesse famiglie di viticoltori.

I vini bianchi di Terlano, quindi, non solo crescono in vigneti particolari dalle caratteristiche uniche, ma sono “radicati” nel territorio e nella comunità locale, nel senso più vero del termine

https://calatamazzini15.it/product/capo-martino-2015-friuli-venezia-giulia-jermann/

Informazioni aggiuntive
Peso 1,5 kg

Privacy Preference Center