Tresse 2019 – Rosso Toscana Igt – Arrighi – In Anfora

28,00

Sangioveto, Syrah, Sagrantino

Tresse 2019 è un blend di tre vitigni che si adattano particolarmente bene al clima dell’isola d’Elba: Sangioveto, Syrah, Sagrantino. E’ il rosso più importante dell’azienda nonchè il prodotto da cui sono iniziate le sperimentazioni in Anfore di terracotta. Dapprima su parte della massa, oggi su tutto il vino.

Lungo affinamento in anfore di terracotta da 800 litri e affinamento in bottiglia lo rendono un vino strutturato e di grande equilibrio e longevità.

Annata: 2019
Grado: 13,5%
Produttore: Azienda Agricola Arrighi
Formato: 0,75l

Out of stock



Share
Description

Tresse 2019 – Rosso Toscana Igt – Arrighi – In Anfora

L’azienda agricola Arrighi aveva raggiunto il minimo storico di superficie vitata negli anni Settanta. La decisione di tornare all’agricoltura avviene a seguito di una sperimentazione fatta con l’Università di Siena. Su mezzo ettaro viene piantata con una vasta gamma di vitigni. Ciò per verificare l’adattabilità alle condizioni del territorio. Sulla base dei risultati ottenuti Antonio, il proprietario, decide quindi di investire una parte della produzione. Oggi sono presenti circa 6 ettari vitati.

I vitigni sono quindi suddivisi in:

Autoctoni sono dunque i vitigni “storici” dell’Elba

  • i bianchi PROCANICO (trebbiano toscano), ANSONICA, BIANCONE e RIMINESE (vermentino)
  • i rossi SANGIOVETO, TINTIGLIA (alicante) e il celebrato ALEATICO

Gli alloctoni sono frutto della sperimentazione decennale

  • iI bianchi CHARDONNAY, MANZONI, VIOGNIER
  • i rossi SYRAH, SAGRANTINO, TEMPRANILLO

Quindi i vitigni “non elbani” impiantati, non sono frutto di mode ma di lunghe sperimentazioni.

Tresse 2019 è un blend di tre vitigni che si adattano particolarmente bene al clima dell’isola d’Elba: Sangioveto, Syrah, Sagrantino. E’ il rosso più importante dell’azienda nonchè il prodotto da cui sono iniziate le sperimentazioni in Anfore di terracotta. Dapprima su parte della massa, oggi su tutto il vino. L’anfora, non cedendo alcun aroma, esalta i varietali delle uve utilizzate e consente, grazie alla porosità del materiale (argilla), una buona microssigenazione, essenziale per l’evoluzione del vino.

La prima bottiglia risale al 2011. Con l’enologa Laura Zuddas, si è creduto subito sulle potenzialità della terracotta utilizzata per l’evoluzione di un vino. Lungo affinamento in anfore di terracotta da 800 litri e affinamento in bottiglia lo rendono un vino strutturato e di grande equilibrio e longevità.

https://calatamazzini15.it/product-category/rosso/isola-d-elba-rosso/

Additional information
Weight 1,5 kg

Privacy Preference Center