Sassicaia 2013 Magnum – Bolgheri Sassicaia Doc – Tenuta San Guido

550,00

Al fine di tutelare i nostri clienti acquistiamo Sassicaia solo dal distributore ufficiale di Tenuta San Guido: Meregalli Group.

85 % Cabernet Sauvignon 15 % Cabernet Franc

  • JAMES SUCKLING 98/100
  • ROBERT PARKER 97/100
  • WINE SPECTATOR 95/100

Un’annata fantastica sotto ogni aspetto. Dopo un inizio inverno abbastanza mite, da fine Novembre fino a tutto Gennaio le temperature divennero rigide con giornate molto fredde e piovose. La primavera iniziò in ritardo e alcune gelate in aprile frenarono il germogliamento e crearono anche condizioni naturali di minore produzione. Da maggio le temperature hanno teso a rialzarsi ma gradualmente e con giornate avvicendate da piogge lievi. Dai primi di Giugno l’estate è iniziata con temperature alte ma nelle medie stagionali e sporadiche piogge verificatesi nei momenti più opportuni per portare refrigerio e dotazione idrica ai vigneti. Il proseguo dell’estate fino alla vendemmia si è verificato in condizioni ottimali con una buona escursione termica tra il giorno e la notte, favorendo l’estrazione aromatica dei cabernet.

Annata: 2013
Grado: 14 %
Produttore: Tenuta San Guido
Formato: 1,5l

Out of stock


Categories , , Tag


Share
Description

Tenuta San Guido – Sassicaia 2013 Magnum – Tenuta San Guido

La Tenuta San Guido si trova sulla costa Etrusca tra Livorno e Grosseto, nella Maremma celebre per i versi di Giosuè Carducci Si estende per 13 chilometri dal mare fin dietro le colline. Racchiude al suo interno tre eccellenze:

Il Sassicaia, la Razza Dormello Olgiata nei cavalli purosangue e il Rifugio Faunistico Padule di Bolgheri, primo in Italia. Una situazione ideale perché con 2.500 ettari a disposizione è stato possibile trovare i 75 ettari più vocati per il Sassicaia. Così eccezionali da meritare una D.O.C tutta loro (D.O.C. Bolgheri Sassicaia) che è l’unica in Italia ad essere inclusa interamente in una proprietà.

Negli anni venti, studente a Pisa, Mario Incisa della Rocchetta sognava di creare un vino di razza. Il suo ideale, come per l’aristocrazia dell’epoca, era il Bordeaux. Nella Tenuta San Guido, sperimentò alcuni vitigni francesi e concluse che il Cabernet aveva “il bouquet che ricercavo”.

Nessuno aveva mai pensato di fare un vino “bordolese” in Maremma, una zona sconosciuta sotto il punto di vista vinicolo.

Data la somiglianza che egli aveva notato tra questa zona della Toscana e Graves, a Bordeaux decise di piantare questa varietà nella Tenuta San Guido . Graves vuole dire ghiaia, per il terreno sassoso che distingue la zona, proprio come Sassicaia, in Toscana, denomina una zona con le stesse caratteristiche.

L’annata del 1968 fu la prima ad essere mercato, con un’accoglienza degna di un Premier Cru Bordolese.

Negli anni seguenti la cantina venne trasferita in locali a temperatura controllata, tini d’acciaio rimpiazzarono i tini di legno per la fermentazione, e le barriques francesi vennero introdotte per l’invecchiamento.

 

http://www.tenutasanguido.com/Sassicaia.html

https://calatamazzini15.it/product/ornellaia-2013-bolgheri-superiore-doc/

Additional information
Weight 3 kg

Privacy Preference Center